CXCVIII L’Amante e la Vecchia

Allor sì fecer fine al parlamento.
La Vecchia se ne venne al mi’ ostello,
E disse: “Avrò io sorcotto e mantello
Sed i’ t’aporto alcun buon argomento
Che ti trarrà di questo tuo tormento?”.
I’ dissi: “Sì, d’un verde fino e bello;
Ma, sì sacciate, non fia san’ pennello
Di grigio, con ogn’altro guernimento”.
D’Amico mi sovenne, che m disse
Ched i’ facesse larga promessione,
Ma ‘l più ch’i’ posso, il pagar soferisse:
Avegna ch’i’ avea ferma ‘ntenzione
De dar ben a coste’, s’ella m’aprisse,
Che quell’uscisse fuor della pregione.

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.